Nessun commento

Palermo alternativa, nascosta, insolita, fascinosa e misteriosa.

Alternative Tours di Afea Art&Room: il contenitore che abbraccia l’ospitalità e la street art nel capoluogo siciliano.

I segreti del passato e la creatività del presente. I personaggi autentici e gli artisti internazionali. Palermo attraversata a piedi, col naso all’insù, gli occhi attenti e i sensi aperti. Walking tour al di fuori dei circuiti tradizionali alla scoperta della street art disseminata tra i vicoli storici, le fiancate dei muri, i prospetti delle abitazioni, i portoni, i balconi e le saracinesche.

Sono gli Alternative Tours promossi da Afea Art&Room, il contenitore che abbraccia l’ospitalità e la street art nel capoluogo siciliano

I muri di Palermo ammantati di vita, colore, murales, poster, graffiti.
Dal “Borgo Vecchio Factory”, un progetto sociale sviluppato con una campagna di crowdfunding volto a riqualificare il quartiere popolare del Borgo Vecchio, a molti altri progetti che coinvolgono famosi artisti di strada, nazionali e internazionali, la scena cittadina evolve giorno dopo giorno. Questo tour mostra una pulsante creatività sconosciuta ai più e osserva la città da una nuova prospettiva. 

Camminando per i tipici vicoli dei principali quartieri di Palermo ci si sofferma su un ampio ventaglio di incredibili murales dove antico e moderno interagiscono armoniosamente. Dai polpi, i cani e le balene di Ema Jones, realizzati con l’aiuto dei bambini, ai ritratti ricamati della francese Coquellicotte Mafille, fino ai personaggi dell’Odissea ritratti dall’artista londinese Pang, che hanno avvicinato i ragazzi ai poemi epici, tutto racconta di un’interazione speciale tra artisti e famiglie, tra arte e cultura popolare, tra strada e bellezza.

Il tour si sposta poi alla Vuccirìa, altro museo a cielo aperto, altro laboratorio di sperimentazione, nuova frontiera dell’arte di strada.

Punto di partenza del tour
Un indirizzo da segnare assolutamente in agenda: a Palermo, esattamente tra i due Teatri, sorge Afea Art&Room, una struttura ricettiva e un incubatore artistico, perfetta sintesi di creatività e ospitalità, di accoglienza e street art, di calore e interattività.

Declinate in 10 camere decorate, affrescate, personalizzate da artisti del pennello e della bomboletta che hanno reso unici ambienti, dettagli, atmosfere. Tutti interattivi, da seguire tramite QRCode durante i work in progress.

Soggiornare all’interno di un’opera d’arte, diversa in ogni ambiente, in ogni camera, in ogni dettaglio.

Questa è la proposta ricettiva di Afea Art&Room: un incubatore artistico che mette in connessione artisti, creativi della street art e ospiti viaggiatori, in uno spazio emozionante, partecipato, interattivo

Il risultato è una struttura ricettiva unica e originale, ambienti caratterizzati da una personalità forte e avvincente, storie che si sviluppano su pareti, armadi, cuscini e oggetti d’arredamento. Ogni artista ha impresso uno stile e un racconto, fatto di immagini, esperienze tattili e visive, culminanti in un tripudiodi colori, in una formula ricettiva emozionante e condivisibile attraverso un’app e l’installazione di QRCode al di fuori di ogni stanza.

Afea Art&Room nasce a fine 2018, quando i proprietari Danilo Alongi e Carmen Russo (soci nell’attività e compagni di vita) hanno diffuso, con la collaborazione di varie realtà come il “Distretto A di Faenza”, una open call cui hanno aderito numerosi artisti e professionisti della street art, dando piena disponibilità alla realizzazione del progetto. Tra gli altri, hanno contribuito Riccardo Buonafede, fondatore del festival Manufactury Project di Comacchio, che ha omaggiato il capoluogo siciliano attraverso alcune immagini ispirate al film “Johnny Stecchino” di Roberto Benigni, collegando l’immagine ironica della banana alla copertina dei “Velvet Underground”diAndyWarhol. Giovanni Lo Verso ha attinto da un passato di scultore, ceramista e scenografo per decorare la camera Li Pupi.

Molti esponenti della Scuola del Fumetto di Palermo hanno partecipato alla scenografia della camera Popeye, dedicata a Braccio di Ferro e Olivia. I supereroi di Solo si rifanno alla pop-art, mentre Diamond ha un segno stilistico elegante e provocatorio che si ispira all’Art Nouveau. Lo Stregatto e il CappellaioMatto sono i personaggi onirici che hanno ispirato un altro artista, Vincenzo Caradonna. Il tema scelto per la “stanza di Alice” è legato al sogno e alla fantasia e quello di “Alice nel paese delle meraviglie” è un racconto dal respiro universale che piace a grandi e piccini e in cui tutti possono immedesimarsi.

Breve elenco degli artisti intervenuti all’interno dello spazio Afea Art&room:

I Palermitani Igor Scalisi, Boink, Antonio Fester, Danilo Maniscalco, Francesco Collura, I mangiatori di patate, Antonio Curcio, Giovanni LoVerso, Demetrio Di Grado, Daniela Balsamo, R. Marchetta e G. Spadaro della Grafimated Cartoon (Scuola del Fumetto Palermo) oltre a Fabieke, Ligama, Make, Riccardo Buonafede (Manufactury Project), Shot, Davide Currao, Silvia Zacchello e gli Street Artist Solo, Diamond, Chekos (167 /B Street) oltre ad Angelo Crazyone…

Ma Afea Art&Rooms è un incubatore in continua evoluzione, aperto a tutti gli artisti che desiderano visitare la città di Palermo: per loro il soggiorno è gratuito in cambio di un’opera d’arte!

Prezzi Afea Art&Room:
Fino a ottobre: camera a partire da 80,00 euro con colazione e city tax
BAMBINI fino a 5 anni GRATIS se nello stesso letto con i genitori, usufruendo della culla: 10,00 € a notte

Prezzo street art tour da Borgo Vecchio alla Vucciria: 10,00 euro a persona.
Durata del tour: 2 ore e trenta

Afea Art & Rooms 
Via Principe di Belmonte n.33 Palermo
(+39) 334 5083744
www.bbafea.it

Potrebbe interessarti anche

Articoli Simili

Nessun risultato trovato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu